martedì 5 agosto 2008

Il lungo di 3 ore: una pazzia

Dopo non aver corso domenica perché impossibilitato in quanto impegnato con La Speata, lunedì ho cercato di recuperare i chilometri persi facendo un lungo collinare di 3 ore. Cosciente del fatto che il caldo di questi giorni è davvero eccessivo ho pensato di fare cosa buona rimandando la partenza al pomeriggio inoltrato. Ovviamente per non incappare nella notte non sono potuto partire più in la delle ore 17:45. Il percorso era, soprattutto nella prima parte, estremamente impegnativo e completamente assolato. I punti in cui poter bere e bagnarsi pochi e lontani fra loro. Mi sono reso subito conto che per poter portare a termine il lungo avrei sofferto e non poco. Così infatti è stato. Allo scoccare della seconda ora la fatica è incominciata ad aumentare a dismisura nonostante il ritmo blando e lento. Le poche fontane, benché fossero di acqua freschissima, non erano sufficienti a dissetarmi. Inoltre proprio perché fredde mi hanno accelerato la comparsa dei soliti problemi intestinali di cui soffro nel periodo estivo. La conseguenza sono state diverse soste forzate che mi hanno prodotto ulteriore stanchezza e spossatezza. Arrivare fino a casa, considerando le rampe finali, non è stato facile e comunque alla fine è stata una vera liberazione. Il sole non era più nel cielo ed a farmi compagnia erano le ombre della sera, ma con me viaggiavano anche la stanchezza dei miei muscoli, l’arsura della mia bocca e l’affaticamento dei 39 km percorsi. Il tutto non so se sarà servito ad allenarmi, ma comunque mi ha insegnato che non è consigliabile affrontare tali impegni nel nei mesi estivi con temperature elevate e senza un’assistenza adeguata.

4 commenti:

Monica ha detto...

te sei fuori! :))

Andreadicorsa ha detto...

calma ragazzi che per questo fine settimana ho anch'io in programma un lunghetto da 35km, e ti conviene farlo anche te Monica....8magari un po' piu' corto) visto che tra 2 settimane ti aspetta una bella mezza maratona.
comunque Marco, sarai anche un pazzo ma hai tutta la mia ammirazione.
mai mollare!!!!!! ;;;;----))))))

Monica ha detto...

io certo non faccio 35km ma provero' a farne oltre i 20km. la mezza si avvicina :)

Marco ha detto...

Cari Ragazzi la realtà ha dimostrato che non conviene fare certe pazzie in un periodo così caldo e soprattutto quando la condizione fisica non è affatto buona. Bisognerebbe avere il buon senso per capire che non ne vale la pena e che gli svantaggi sono più dei benefici. Ma siamo dei pazzi furiosi, che conoscono un solo comandamento "Correre, correre, correre". E allora c'è poco da aggiungere, se non "Buona corsa". Un caro saluto ed in bocca al lupo