sabato 10 maggio 2008

La speranza è l'ultima a morire!

Ebbene si, anche questa è fatta. 70 km in giro per la valle dell’Aniene percorsi in un tempo di 5h15’. Le sensazioni non sono state ottime, ma comunque neanche pessime. Conosco già la mia condizione e non mi aspettavo molto di più. La parte più difficile è stata ovviamente dal 50esimo km in poi, perché con le gambe stanche ho dovuto affrontare un tratto su terreno sterrato, e quindi dall’appoggio non regolare, e soprattutto, gli ultimi 5 km, un tratto di salita estremamente impegnativa con il sole a picco sulla testa. Inoltre nel tratto finale, nonostante mi fossi alimentato a base di tranci di tramezzini, è arrivata una leggera crisi di fame che ha esaltato ancora di più la fatica. Nella mia testa sono passati i pensieri più cupi. Uno su tutti: come faccio ad affrontare il Passatore che prevede 100 km da correre ad un ritmo estremamente più veloce di quello avuto oggi? Una risposta precisa non l’ho trovata. Spero solo che il 31 maggio la mia condizione sia straordinariamente diversa e mi consenta di affrontare l’impegno in maniera più leggiadra. Stento a credere che ciò possa avvenire, ma lo spero profondamente!

4 commenti:

gianluca ha detto...

Ciao Marco
solo adesso sono riuscito a sollevarmi dal letto.
70 km in 8h 08. Pensavo di non riuscirci.
Segno del destino l'incontro al 15 km a piazza venezia con i coniugi Rizzitelli (vincitori della 24h) a Roma in veste di turisti.
Se le orecchie ogni tanto ti davano noia non preoccuparti eri nei mie pensieri (ed ogni tanto nelle mie frasi).
In ogni caso grande giornata e grande successo
a prestissimo
Gianluca

giampiero ha detto...

Ciao Marco, sono Giampiero della Running Evolution di Fausto Giuliani, complimenti per il tuo allenamento di oggi..SETTANTA km poi tra i monti delle parti tue, come possono metterti paura i 100 del Passatore, con tutto il rispetto per questa bellissima gara?. Io ci sarò con quattro dei nostri e spero di vederti. Ma voglio anche dirti che stiamo organizzando il primo raduno dei blogger della corsa. Lo faremo a Colonna il giorno della gara, il 27e28 settembre, l'hanno passato tu arrivasti terzo ricordi?. Verranno da tutta italia per fare due giorni di festa tra questi scrittori e anche tu potresti farne parte. Facci sapere e intanto vedi il nostro blog creato apposta. A presto da Giampiero.
www.primoradunoblogtrotters.blogspot.com

Marco ha detto...

Caro Gianluca, complimenti a te per l'allenamento. Ti confesso una cosa: quando ho finito il mio allenamento ho pensato a te. In modo particolare a tutto il tempo in più che avresti impiegato. E per questo mi sono sentito ridimensionato. Non potevo lamentarmi io che avevo sofferto per "sole" 5h15' stando in compagnia, quando c'era qualcuno che in solitudine nello stesso momento aveva da soffrire quasi il doppio del tempo. Complimenti infiniti. Se ti può consolare anche le mie gambe sono a pezzi. Un carissimo saluto Marco

Marco ha detto...

Caro Giampiero, grazie davvero per il conforto che mi dai. Il Passatore è una gara massacrante, ma anche estremamente affascinante. Spero che questo mia dia l'energia che mi manca per affrontare con grinta gli ultimi km. Per quanto riguarda il raduno la trovo una cosa simpaticissima. Ho sempre pensato che con questa nostra passione diamo un contributo utilissimo alla divulgazione del nostro sport. Ti dico già d'adesso che, imprevisti a parte, ci sarò. Anche perchè se non dovessi venire Fausto non mi perdonerebbe. Ci vediamo al Passatore. Un caro saluto Marco